Epstein prostata anatomia patologica sun

Epstein prostata anatomia patologica sun Skip to main content Skip to table of contents. Advertisement Hide. Front Matter Pages i-xxiii. Front Matter Pages Multidisciplinarietà in oncologia: chi ha paura del lavoro di squadra? Pages Risk management.

Epstein prostata anatomia patologica sun Per carcinoma della prostata si intende una categoria diagnostica che annovera le neoplasie 1 Storia; 2 Epidemiologia; 3 Anatomia; 4 Eziologia; 5 Anatomia patologica Kronz JD, Allan CH, Shaikh AA, Epstein JI., Predicting cancer following a Kim; H. Sun, Phase II trial of bevacizumab, thalidomide, docetaxel, and. Anatomia Patologica - Ospedale Policlinico San Martino - Genova. Laura Tomasello. Clinica di Classificazione TNM clinica del carcinoma prostatico. Epstein JI. An update of the Gleason grading system. J Urol ; (2): ​. Inquadramento diagnostico: anatomia patologica e classificazione. La diagnosi: dosaggio dell'antigene prostatico specifico (PSA). Epstein JI Diagnosis and reporting of limited adenocarcinoma of the prostate on needle biopsy. Moul JW, WU H, Sun L, McLeod DG, Amling CL, Donahue T, Kusuda L. impotenza Either your web browser doesn't support Javascript or it is currently turned off. In the latter case, please turn on Javascript support in your web browser and reload this page. Free to epstein prostata anatomia patologica sun. Fiacca 1G. Guercini 1G. Alagia 1S. Fiorucci 2M. Hamam 1R. Ghiandola sessuale accessoria, tubulo-alveolare, a forma di castagna rovesciata del peso di circa 20gr. Il tessuto stromale è costituito prevalentemente da tessuto muscolare liscio. Questo fenomeno è guidato dalle cellule neuroendocrine che rendono indipendente la proliferazione del tessuto grazie alle loro secrezioni neuroendocrine displastiche. Una loro cronicizzazione è indice di una probabile trasformazione in cellule neoplastiche con progressione verso PIN e carcinoma prostatico. Nella PIN di basso grado lo strato basale è regolare mentre, nella PIN di alto grado, questo strato è altamente discontinuo pur non superando la membrana basale. In questo caso, al contrario della PIN. Si basa sulle caratteristiche architetturali della neoplasia: 1 — ghiandole molto differenziate e ammassate e tondeggianti. B: il grading non va applicato ai carcinomi trattati con terapia ormonale neoadiuvante. impotenza. Jace norman nudo in erezione calcoli nella prostata e nella vescica zombies la. preparazione per una prostata ct. adenoma prostatico and spine center. agenesia sacra pdf. problemi dopo la biopsia prostatica. Massaggio prostatico rezzato uomo gaye. Mancanza di erezione free printable. Differenza prostata quanto una noce e prostata quanto una mela video. Si dolori allinguine articolare. Trattamento della prostatite per 31 anni. Prostata dimensioni normali in mma.

Mancanza di erezione hd download

  • Dove proverei dolore pelvico
  • Biopsia prostata è dolorosa song
  • Nadolol effetti collaterali impotenza
  • Chirurgia del carcinoma prostatico intermedio
Per carcinoma della prostata si intende una categoria diagnostica che annovera le neoplasie maligne che si originano dalle cellule epiteliali della prostatauna ghiandola dell' apparato genitale maschile. Il tumore alla prostata si sviluppa più frequentemente negli ultracinquantenni; è il secondo più comune tipo di tumore negli Stati Unitidove è responsabile del maggior numero di morti da tumore, dopo il tumore del polmone. Il tumore prostatico viene più spesso scoperto all' esame obiettivo o per il tramite di esami ematicicome la misurazione del PSA antigene prostatico specifico. Un epstein prostata anatomia patologica sun tumore alla prostata è tipicamente confermato tramite l'asportazione biopsia di un frammento di tessutoe il successivo esame istologico. Inizialmente venne classificato come malattia rara, per gli scarsi metodi di indagine epstein prostata anatomia patologica sun la ridotta speranza di vita media dell'epoca. I primi trattamenti messi in atto furono interventi chirurgici per risolvere l'ostruzione urinaria. La rimozione chirurgica dei testicoli, orchiectomiacome trattamento venne eseguita nel infra Terapia ormonalema con successo limitato. La prostatectomia radicale retropubica venne messa a punto nel da Patrick Walsh. Nel Charles B. La stampa della linea guida è avvenuta con il contributo del Ministero della Salute ProgrammaStrategico La copia cartacea della linea guida non è in vendita. I Torino. Patologica S. Ricoveri per prostatectomia radicale in Piemonte,anni Elenco delle raccomandazioni, con livelli di evidenza,grading e confronto con le principali Linee Guida impotenza. Cazzi in erezione 22 cm inches problemi erezione causa e rimedi. può causare mal di testa tensione disfunzione erettile. prostatite da lupus.

Descubra todo lo que Scribd tiene para ofrecer, incluyendo libros y audiolibros de importantes editoriales. Grado di raccomandazione SIGN 1. Nel paziente oncologico in fase avanzata di malattia, con dolore di diversa etiologia, la somministrazione di FANS e paracetamolo dovrebbe essere effettuata per periodi limitati e con attenzione ai possibili effetti collaterali. Ogni lettera indica here fiducia nellintero corpo delle evidenze valutate che sostengono la raccomandazione; NON riflettono sempre limportanza clinica della raccomandazione e NON sono sinonimo della forza della raccomandazione clinica Grado di raccomandazione SIGN A. Alla maggioranza dei pz. Trend positivo del risultato ma con possibilit di incertezza nel bilancio tra beneficio e danno. Epstein prostata anatomia patologica sun una discussione approfondita con il pz. Sintomi del cancro alla prostata proteine ​​nelle urine Sehr schnell werden Sie den ungesunden Versuchungen aus dem Weg gehen. Der Verdauungsverlust liegt bei rund 2. P pLymphdrainage-Massagen zur Gewichtsreduktion Lymphdrainage beschleunigt das Ausscheiden der abgestorbenen Fettzellen Lymphdrainage-Massagen zur Gewichtsreduktion während der Kryolipolyse zerstört wurden. Der Schnellstarter für gesunden und nachhaltigen Gewichtsverlust Medizinischer Haftungsausschluss: Die hier präsentierten Informationen Paläolithische Ernährung für Sportler pdf keinen Ersatz für eine professionelle ärztliche Beratung. impotenza. Guarire dalla prostatite non è facile en Minzione lenta e dolore lombare adenoma prostatico elevado. bere gin provoca impotenza. rimozione catetere e difficoltà a urinare. si può curare lingrossamento della prostata.

epstein prostata anatomia patologica sun

Das Thema Kinderwunsch und Fruchtbarkeit ist kein rein weibliches: Bei knapp der Hälfte der Paare mit unerfülltem Kinderwunsch liegt die Ursache auch oder alleine beim Mann. wenn man täglich auf die Waage steigt und das ermittelte Gewicht dann auch in einer Kinderwunsch-Newsletter. P pOder wir konsumieren nicht viel, aber dafür eher hochkalorische Lebensmittel. müdigkeit leberwerte kaffeeform klasse schwindel leben monate als. Diät und gewichtsverlust planÜbungsweg Abnehmen Ohne SportErnährung AbnehmenFett VerlierenGesicht AbnehmenFitness DiätFitness Epstein prostata anatomia patologica sun Und WohlbefindenGesundheit. Download Quimica General CCodigo De Acceso (pdf) Ralph H. Lymphdrainagen sind in Hollywood der letzte Schrei. In one-third of the cases, benign or malignant diseases of the gastrointestinal tract will be the cause of weight loss. Wie gastritis, eine infektion mit dem helicobacter pylori, magengeschwüre, stress, ketone und ketose wirkweisen, anwendungen und chancen amazon. Der Blick epstein prostata anatomia patologica sun den Spiegel ist nicht für jeden von uns ein positives Erlebnis. Wie bekomme ich meine freundin zum abnehmen. Nur die Hydroxyzitronensäure-Zusammensetzung wurde verbessert, um ihre Wirkungen zu maximieren. Schluss mit der klassischen Diät. Si vous voulez perdre une livre par semainevous devez couper calories de votre alimentation par semaine.

{INSERTKEYS}Diagnostica per immagini: RM. Nuove frontiere della chirurgia conservative: chirurgia laser e robot-assistita. La moderna radioterapia: here la radioterapia adattativa guidata da immagini epstein prostata anatomia patologica sun. Terapia medica integrata nei carcinomi squamocellulari. Terapia nutrizionale.

Tossicità acuta da trattamento: terapia di supporto. Bartolozzi, Peripheral zone prostate cancer. Chodak, P. Keller; HW. Schoenberg, Assessment of screening for prostate cancer using the digital rectal examination.

Krahn, JE. Mahoney; MH. Eckman; J. Trachtenberg; SG. Pauker; AS. Detsky, Screening for prostate cancer. A decision analytic view. Essink-Bot, HJ. Nijs; WJ. Kirkels; PJ. Schröder, Short-term effects of population-based screening for prostate cancer on health-related quality of life. URL consultato il 21 dicembre Picchio, C. Messa; C. Landoni; L. Gianolli; S. Sironi; M. Brioschi; M. Matarrese; DV. Matei; F. De Cobelli; A. Del Maschio; F. Rocco, Value of [11C]choline-positron emission tomography for re-staging prostate cancer: a comparison with [18F]fluorodeoxyglucose-positron emission tomography.

Scher, M. Seitz; W. Albinger; R. Tiling; M. Scherr; HC. Becker; M. Souvatzogluou; FJ. Gildehaus; HJ. Wester; S. Tumorzentrum Freiburg Epstein prostata anatomia patologica sun il 9 ottobre in Internet Archive.

Wiley-VCH Verlag, 7. Gupta, M. Varghese; MM. Shareef; MM. Finley, AS. Belldegrun, Salvage cryotherapy for radiation-recurrent prostate cancer: outcomes and complications. Wu, L. Sun; JW. Moul; HY. Wu; DG. McLeod; C. Amling; R. Lance; L. Kusuda; T. Donahue; J. Foley; A. Chung, Watchful waiting and factors predictive of secondary treatment of localized prostate cancer. Zincke, JE. Oesterling; ML. Blute; EJ. Bergstralh; RP. Myers; DM. Barrett, Long-term 15 years results after radical prostatectomy for clinically localized stage T2c or lower prostate cancer.

Gerber, RA. Thisted; PT. Scardino; HG. Link FH. Schroeder; DF. Paulson; Epstein prostata anatomia patologica sun. Middleton; DB. Rukstalis; JA. Smith; PF. Schellhammer; M. Ohori, Results of radical prostatectomy in men with clinically localized prostate cancer.

URL consultato il 25 gennaio Perez, GE. Hanks; SA. Leibel; AL. Zietman; Z. Fuks; Epstein prostata anatomia patologica sun. Review of management with external beam radiation therapy. D'Amico, J. Manola; M. Loffredo; AA. Renshaw; A. DellaCroce; PW. Kantoff, 6-month androgen suppression plus radiation therapy vs radiation therapy alone for patients with clinically localized prostate cancer: a randomized controlled trial.

Lawton, M.

Sessione Poster

Won; MV. Pilepich; SO. Asbell; WU. Shipley; GE. Hanks; JD. Cox; CA. Epstein prostata anatomia patologica sun utilizzata come trattamento iniziale, la criochirurgia non ha l'efficacia della chirurgia tradizionale o della radioterapia, [] tuttavia è potenzialmente preferibile alla prostatectomia radicale nel caso di recidive tumorali dopo radioterapia. La terapia ormonale utilizza i farmaci o la chirurgia per impedire alle cellule tumorali della prostata di assumere diidrotestosterone DHTun ormone prodotto dai testicoli e dalla prostata stessa, e necessario alla maggioranza dei tumori per accrescersi.

Tuttavia la terapia ormonale di rado è curativa, perché il tumore di solito sviluppa resistenza nell'arco di uno o due anni.

La terapia ormonale colpisce le vie metaboliche che l'organismo utilizza per produrre DHT, a qualche livello del circuito di feedback endocrino che coinvolge i testicoli, l' ipotalamol' ipofisii surreni e la prostata. Il GnRH stimola l'ipofisi a produrre ormone luteinizzante LHil quale fa produrre ai testicoli testosterone. Infine il testosterone dei testicoli e il deidroepiandrosterone dai surreni stimolano la prostata a produrre più DHT.

A oggi la terapia ormonale di maggior efficacia sono l'orchiectomia e i GnRH-agonisti. Nonostante i loro elevati costi, i GnRH-agonisti sono scelti più spesso dell'orchiectomia per ragioni estetiche ed emotive. Ogni trattamento ha degli svantaggi che ne limitano gli impieghi in certe circostanze. Gli estrogeni non si usano comunemente, perché aumentano il rischio di malattie cardiovascolari, e trombosi.

Gli antiandrogeni non causano in genere impotenza e danno luogo a minore perdita di massa muscolare e densità ossea. Le terapie possono anche essere neoadiuvanti pre-operatorie per ridurre lo stadio prima della prostatectomia o epstein prostata anatomia patologica sun post-operatoria per ridurre il rischio di recidive.

Per recidiva biochimica si intende un innalzamento dei valori di PSA successivo alla prostatectomia radicale che, essendo prodotto dalle cellule neoplastiche, indica una ripresa della crescita tumorale. In questo caso TAC, scintigrafia o altri esame di imaging sono poco utili in quanto le recidive source spesso di piccole dimensioni e quindi non rilevabili con questi mezzi. Il metodo migliore per capire se la recidiva è localizzata nella loggia prostatica o è sistemica consiste nell'analizzare la presenza di alcuni fattori di rischio sotto elencati quelli per recidiva locale, la recidiva sistemica è presunta dai parametri opposti :.

Si parla in questi casi di carcinoma della prostata resistente alla castrazione. In questa fase di malattia il tumore è in grado di epstein prostata anatomia patologica sun e progredire anche in presenza di basse dosi di testosterone circolante. Tra i chemioterapici utilizzabili, il docetaxel mostra un aumento della sopravvivenza di circa mesi. La terapia radiometabolica delle metastasi ossee con Ra ha dimostrato in recenti studi un allungamento della sopravvivenza nei pazienti con tumore resistente alla castrazione [].

Una cura palliativa per i tumori prostatici in fase avanzata è rivolta al migliorare la qualità della vita attenuando i sintomi delle metastasi. Il regime terapeutico usato più di frequente here il chemioterapico docetaxel con un corticosteroide come il prednisone. I bifosfonati epstein prostata anatomia patologica sun l' acido zoledronico si sono dimostrati in grado di posticipare le complicazioni a carico dello scheletro come le fratture ; inoltre inibiscono direttamente la crescita delle cellule neoplastiche.

L'utilizzo della radioterapia in see more con metastasi di carcinoma prostatico refrattarie alla terapia ormonale. Il dolore osseo dovuto alle metastasi viene trattato in prima istanza con analgesici oppioidi come la morfina e l' ossicodone.

La epstein prostata anatomia patologica sun a fascio esterno diretta sulle metastasi ossee assicura una diminuzione del dolore ed è indicata in caso di lesioni isolate, mentre la terapia radiometabolica è impiegabile nella palliazione della malattia ossea secondaria più diffusa [] [].

Nelle società occidentali i tassi di tumori della prostata sono più elevati, e le prognosi più sfavorevoli che nel resto del mondo. Molti dei fattori di rischio sono maggiormente presenti in Occidente, tra cui la maggior durata di vita e il consumo di grassi animali. Inoltre, dove sono più accessibili i programmi di screening, v'è un maggior tasso di diagnosi. Nei pazienti sottoposti a trattamento gli indicatori prognostici più importanti sono lo stadio di malattia, i livelli pre-terapia di PSA e l'indice di Gleason.

In generale maggiore il grado e lo stadio peggiore è la prognosi. Le predizioni sono https://prostatitis.zipsol.shop/10381.php sull'esperienza su ampi gruppi di pazienti affetti da tumori in vari stadi.

Uno studio del [] epstein prostata anatomia patologica sun che eiaculazioni regolari possono avere un ruolo nella prevenzione del tumore della prostata.

Altri studi, tuttavia: [] non rilevano un'associazione significativa tra i due fattori. Un ulteriore studio risalente al riporta che: "La maggior parte delle categorie di persone con una elevata frequenza di eiaculazione si sono dimostrate non correlate al rischio di cancro alla prostata.

Tuttavia, la frequenza di eiaculazione alta è correlata a diminuzione del rischio totale di cancro alla prostata". L' abstract della relazione ha concluso che: "I nostri risultati suggeriscono che la frequenza di eiaculazione non è correlata a un aumento del rischio di cancro alla prostata".

Altri progetti. MedlinePlus : ; eMedicine :. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. URL "epstein prostata anatomia patologica sun" il 7 gennaio archiviato dall' url originale il 4 gennaio URL consultato il 26 dicembre The case of scirrhous of the prostate gland with corresponding affliction of the lymphatic glands in the lumbar region and in the pelvis.

Lancet 1, Prostate cancer: a brief history and the discovery of hormonal ablation treatment. Four cases of radical prostatectomy. Johns Hopkins Bull. Radical prostatectomy with preservation of sexual function: anatomical and pathological considerations. Prostate 4, Studies on prostate cancer: 1. The effects of castration, of estrogen and androgen injection on serum phosphatases in metastatic carcinoma of the prostate.

Cancer Res. Schally, AJ. Kastin; A. Arimura, Hypothalamic follicle-stimulating hormone FSH and luteinizing hormone LH -regulating hormone: structure, physiology, and clinical studies.

Tolis, D. Ackman; A. Stellos; A. Mehta; F. Labrie; AT. Fazekas; AM. Comaru-Schally; AV. Schally, Tumor growth inhibition in patients with prostatic carcinoma treated with luteinizing hormone-releasing hormone agonists. Denmeade, JT. Isaacs, A history of prostate cancer treatment. Scott, DE.

Johnson; JE. Schmidt; RP. Gibbons; GR. Prout; JR. Joiner; J. Saroff; GP. Murphy, Chemotherapy of advanced prostatic carcinoma with cyclophosphamide or 5-fluorouracil: results of first national randomized study. URL consultato l'11 novembre Hoffman, FD. Gilliland; JW. Eley; LC. Harlan; RA. Stephenson; JL. Stanford; PC. Albertson; AS. Hamilton; WC.

Hunt; AL. Potosky, Racial and ethnic differences in advanced-stage prostate cancer: the Prostate Cancer Outcomes Study. URL consultato il 27 gennaio Cancer Epstein prostata anatomia patologica sun.

Hsing and Anand P. Cancer Inst. Hankey, EJ. Feuer; LX. Clegg; RB. Hayes; JM. La definizione di carcinoma prostatico ormono-refrattario è oggetto di discussione.

Un paziente click ad epstein prostata anatomia patologica sun trattamento ormonale di II linea è potenzialmente responsivoad una ulteriore manipolazione ormonale di III linea.

Pertanto docetaxel trisettimanale è da considerarsi lo standarddi riferimento. La somministrazione di docetaxel settimanale potrebbe quindi esserevantaggiosa in pazienti anziani con basso performance status, comorbidità e scarseriserve ematologiche.

I pazienti candidabili alla chemioterapia nella pratica clinica sono pazienti con un buonperformance status e malattia androgeno indipendente o ormonorefrattaria metastaticadiffusa e sintomatica.

La somministrazione di chemioterapia in pazienti con malattia metastaticalimitata e asintomatica in progressione a manipolazioni ormonali di II linea deveessere valutata caso per caso. In questi pazienti la chemioterapia non deve essere somministratasalvo situazioni particolari di rischio elevato in pazienti giovani e adeguatamente informati,che dovrebbero essere valutati nel contesto di un gruppo multidisciplinare.

Va ricordato che questa pratica si basa su evidenzemolto deboli [Taylor ; Hussain ] e la valutazione della sua reale efficacianecessita di uno studio prospettico. Altri trattamenti chemioterapici ad esempio il satraplatino sono attualmente allo studiocome opzione terapeutica in pazienti non più responsivi al docetaxel, con risultati preliminaripromettenti [Sternberg ASCO ; Petrylak ASCO ; Sartor ].

Radioterapia di salvataggio dopo prostatectomia radicaleLe problematiche relative alla definizione di ripresa biochimica di malattia sono discussenel capitolo Follow-up. Terapie di salvataggio loco regionali dopo radioterapiaLe problematiche relative alla definizione di ripresa biochimica di malattia sono discusse Le stime della sopravvivenzamalattia specifica [Bianco ; Ward ; Sanderson ] e della frequenza di complicanze[Stephenson a ; Ward ; Sanderson ] derivano solo da serie dicasi.

Il epstein prostata anatomia patologica sun radiante delle metastasi ossee è semplice, breve e ben tollerato dal epstein prostata anatomia patologica sun. Alcuni radioisotopibeta emittenti, ad elevato tropismo osseo, hanno epstein prostata anatomia patologica sun un notevole effetto nelladiminuzione del dolore da metastasi ossee, e rappresentano un utile presidio terapeuticoper migliorare la qualità di vita in pazienti con multiple metastasi dolorose [Bauman].

La possibilità di ripetute somministrazioni, inoltre, permette di prolungare gli effetti analgesici.

I bifosfonati sono farmaci che possono essere utilizzati nella gestione dei pazienti conmetastasi ossee da carcinoma prostatico ormonorefrattario.

In una recente revisione sistematicadi 10 studi randomizzati che hanno reclutato 1. Tuttavia non vi è evidenza di una riduzione del consumo epstein prostata anatomia patologica sun farmaci analgesici nelgruppo in trattamento. Nella stessa revisione sistematica [Yuen ] si èevidenziata una maggiore efficacia dei bifosfonati rispetto al placebo nella riduzione deldolore da metastasi ossee in uomini con tumore della prostata, pur se non si sono osservatevariazioni tra i due gruppi epstein prostata anatomia patologica sun consumo di farmaci analgesici.

Gli studi sinora condotti non evidenziano una efficacia dei bisfosfonatinel ritardare la progressione ossea di malattia e nel migliorare la sopravvivenza globaledei pazienti con carcinoma della prostata [Yuen ; NICE ].

Infine sono descritte strategie invasive, come la somministrazione dei farmaci analgesiciper via spinale e i blocchi neurolitici, da utilizzare nel trattamento del dolore refrattario conmeccanismo fisiopatogenetico particolarmente complesso [Kalso ; Mercadante ]. I corticosteroidi,inoltre, sono considerati anche adiuvanti nella terapia del dolore. In uno studiosu pazienti è stato effettuato un https://vagy.zipsol.shop/sinonimo-di-erezione.php tra megestrolo acetato, desametasone efluoximesterone [Loprinzi click to see more. La tossicità risulta più frequente con il desametasone e includemiopatie, habitus cushingoide e gastrite.

Nessuna differenza è emersa tra i gruppicome sopravvivenza ed effetti collaterali. Ilrazionale di questa indicazione deriva anche dalla documentata discordanza di opinionetra diversi specialisti circa il trattamento ottimale, in particolare di pazienti con tumori localizzati[Moore ; Fowler FJ ; Pearce ]. Peraltro, vi sono numerose incertezzeanche riguardo al trattamento ottimale di pazienti con stadi più avanzati di malattiaed al trattamento ottimale di seconda linea in particolari situazioni ad esempio, pazientiin sola recidiva biochimica dopo trattamenti con fini di radicalità o dopo ormonoterapia.

Una recente revisione sistematica della letteratura sugli studi di confronto tra le diverseopzioni di trattamento del carcinoma localizzato della prostata ha trovato 18 trial randomizzatie studi osservazionali [Wilt b ]. Inoltre è epstein prostata anatomia patologica sun fase pilota un altro trial Canada, UK, US che confronterà una strategia diattesa con una di intervento immediato.

Nel caso il paziente, correttamente informato,propenda per un atteggiamento più aggressivo, è ancora proponibile la chirurgiaradicale associata ad ormonoterapia, possibilmente incoraggiando il paziente a parteciparead eventuali protocolli di ricerca. Il rischio di ricorrenza della malattia viene considerato, in questi casi, molto elevato.

Le Linee Guida consultate indicano la chirurgia come ancora appropriata in casi selezionatifra i T3 quando la LG non distingua fra T3a e T3b lasciando supporre see more i casi selezionatisiano T3aoppure, nel caso in cui si distinguano T3a da T3b, la raccomandanofino a T3a, basandosi soprattutto sul consenso raggiunto fra esperti. Per i pazienti con una aspettativa di vita relativamente breve ed asintomatici sarebbeprobabilmente corretto astenersi da trattamenti aggressivi fino alla comparsa dei sintomidella malattia, eventualmente somministrando la sola terapia ormonale epstein prostata anatomia patologica sun ; Iversen].

Il trattamento ormonale non conduce a guarigione ed è epstein prostata anatomia patologica sun a perdere la sua efficaciain media dopo circa 2 anni. Le problematiche relativealla definizione di ripresa biochimica di malattia sono discusse nel capitolo Follow-up.

Dopo prostatectomia radicale, nei pazienti con malattia recidivata a livello locale in assenzadi documentate metastasi, la radioterapia è proponibile se il paziente è a bassorischio di malattia metastatica. Epstein prostata anatomia patologica sun sia evidente una ripresa a distanzadi malattia, il trattamento più opportuno sembra essere quello ormonale.

Le terapie a disposizione per quanto riguarda questa fase della storia naturale di malattiasono i trattamenti ormonali di seconda linea e la chemioterapia. Questi trattamenti sono da preferirsi comeprima opzione in caso di malattia ad estensione limitata e decorso più indolente, la chemioterapiain caso di malattia estesa o sintomatica.

Le opzioni terapeutiche proponibilidovrebbero essere valutate nel contesto di un gruppo specialistico multidisciplinare.

Il trattamentocon docetaxel settimanale potrebbe essere proposto per quei pazienti per i qualiil rischio di mielotossicità risulti inaccetabile con il regime standard [Engels ]. Inparticolare il trattamento di pazienti che non rispondono ai taxani risulta incerto. I pazienticon HRPC dovrebbero essere quindi incoraggiati a partecipare a studi clinici per valutarenuove strategie terapeutiche.

epstein prostata anatomia patologica sun

Nei pazienti con malattia metastatica here e buon performancestatus è proponibile un trattamento con docetaxel. I sintomi e le situazioni cliniche più comuniin questa tipologia di pazienti vengono descritte nel capitolo Cure Palliative.

La molteplicità dei problemi e la loro evoluzione nel tempo richiedono unabuona integrazione tra il team di cure palliative e diversi specialisti ed una loro frequenterivalutazione. La terapia per il dolore dovrebbe essere stabilita dai centri per le cure palliative in strettacollaborazione con il medico di famiglia e le eventuali organizzazioni no profit coinvoltenella gestione domiciliare del paziente. Il trattamento radiante è una delle possibili opzioni di trattamento delle metastasi ossee.

In studi randomizzatiquesti farmaci non hanno migliorato la sopravvivenza né la qualità di vita dei soggettitrattati. I trattamenti solitamente raccomandati per la riabilitazione sono di tipo conservativo.

Tutti epstein prostata anatomia patologica sun studi inclusi sono di piccole dimensionie mostrano una scarsa qualità metodologica e difetti nel disegno. Questi approcci hanno ancorabisogno di essere testati in epstein prostata anatomia patologica sun randomizzati e controllati.

Ulteriori studi sono quindi necessari per valutarela reale opportunità di questi trattamenti in pazienti che manifestano complicanze rettalidopo un trattamento radioterapico. Particolare attenzione dovrebbe essere posta nel riconoscimento tempestivo di eventualitumori intestinali che mostrano un aumento di incidenza in pazienti sottoposti a trattamentiradianti della pelvi.

Gli esami strumentali ad oggi disponibili ecografia, RMN con bobinatransrettale, TC o RMN addominale e pelivica possono essere utilizzati ma non consentonouna elevata accuratezza e sono responsabili di un elevato numero di falsi negativi vediCapitolo Stadiazione. Come per molte altre malattie neoplastiche, anche nel carcinoma prostatico non esistonodimostrazioni sperimentali di superiorità di una determinata strategia di follow-up in terminidi outcome clinici e non esiste neppure un consenso unanime tra le principali LG sullaperiodicità delle visite e degli esami da eseguire e sulle decisioni da assumere nel caso read more segni o sintomi di ripresa di malattia.

Le proposte che seguono rappresentano unoschema di follow-up mediato tra le principali LG disponibili. Follow-up dei pazienti in vigile attesaIl follow-up epstein prostata anatomia patologica sun un soggetto con aspettativa di vita inferiore a 10 anni, che non desideri esseresottoposto a trattamento dopo chiara e completa informazione, dovrebbe avere lafinalità di riconoscere la progressione sintomatica della malattia per iniziare solo in questaeventualità i trattamenti prevalentemente ormonali.

A causa della elevata variabilità delle tecnichedi misura, epstein prostata anatomia patologica sun valutazioni seriali del PSA dovrebbero essere eseguite sempre pressouno stesso laboratorio. Non esistono trial clinici randomizzati che abbiano valutato i benefici in termini di effettisul lungo periodo degli interventi effettuati in pazienti con RB della malattia.

Peraltro, lastoria naturale della RB dopo trattamento radicale appare molto variabile da soggetto asoggetto e il significato predittivo di un rialzo dei valori di PSA in relazione allo sviluppo dimetastasi o alla mortalità cancro-specifica rimane non chiaro [Vicini ; Epstein prostata anatomia patologica sun ]. I pazienti non avevano ricevuto deprivazioneandrogenica fino allo sviluppo di metastasi a distanza, e questo ha consentito di valutare la storia naturale dellaRB.

Il tempo mediano dalla RB alla metastasi era di 7,5 anni, e iltempo dalle metastasi alla morte era di 6,5 anni. Dei 1. Per la maggior parte dei pazienti il tempoperchè si manifestino eventi rilevanti metastasi o morte appare essere lungo.

Tumori della testa e del collo

DLa sola ripresa biochimica di malattia non deve necessariamente portare aduna modifica immediata della strategia terapeutica. La definizione di RB dipende dal tipo di intervento con intento radicale effettuato:Dopo prostatectomia radicale il valore del PSA deve risultare indosabile con i sistemidi rilevamento tradizionali. Non esistono attualmente criteri standardizzati e valori di PSAcondivisi per identificare la progressione di malattia dopo chirurgia.

Dopo radioterapia esclusiva la cinetica del PSA è estremamente complessa. Le variazionidel PSA sono legate ai meccanismi di produzione e di secrezione del PSA del tessutoirradiato e il tempo di dimezzamento è estremamente variabile [Ritter ; Meek ].

Ci sono numerosi studi retrospettivi condotti su pazienti con ripresa biochimica che hannovalutato la capacità del PSA Doubling Time PSADTcioè della velocità di duplicazione delvalore di PSA, di predire il rischio di malattia metastatica e https://involuntarios.zipsol.shop/7492.php sopravvivenza cancro-specifica. Follow-up dei pazienti che hanno effettuato una prostatectomia radicaleDurante le visite di follow-up è necessario valutare la ripresa di malattia e le funzionigenito-urinarie mediante colloquio con il paziente e attraverso compilazione di questionaripertinenti.

In epstein prostata anatomia patologica sun di malattia metastatica ossea una scintigrafia ossea ogni anno potrebbe essereconsigliata.

In questa fase della storia naturale di malattia il paziente è a rischio elevato dicomplicanze scheletriche, di disturbi minzionali e di insufficienza renale da compressioneureterale. Il follow-up in questa fase della storia naturale della malattia deve essere intensificatoper identificare segni precoci delle complicanze su descritte. Un calendario di follow-up per questi pazienti this web page essere:Esame:Visita con DREPSAPeriodicità:ogni 3 mesiogni 3 mesiDovrebbero inoltre essere previste valutazioni sierologiche creatinina e calcio ed esamistrumentali come ecografia reno-vescicale e radiografie dei segmenti scheletrici.

Nel follow-up di questi pazienti è importante la cooperazione epstein prostata anatomia patologica sun oncologo medico, urologo,palliativista, radioterapista e ortopedico. Trinità Borgomanero 21 3,9 49 6,0 60 6,3 66 5,6 74 5,6 57 4,3 53 4,1 79 5,7 64 4,5 5,1Ospedale Martini Torino.

Pietro e Paolo Borgosesia 2 0,4 6 0,7 10 1,1 14 1,2 16 1,2 24 1,8 29 2,3 22 1,6 12 0,8 1,3Ospedale S. Giovanni Battista Gattinara 1 0,2. Giovanni Bosco Torino 45 8,3 78 9,6 91 9,6 9,8 8,3 10,4 8,0 8,0 8,2 8,8Ospedale S. Spirito Casale Monferrato 4 0,7 2 0,2 Medicare copre i test genetici prolaris per il carcinoma della prostata 1,3 15 1,3 22 1,7 12 0,9 17 epstein prostata anatomia patologica sun 31 2,2 23 1,6 1,3Ospedale Civico Chivasso.

Lanzo Lanzo Torinese. Agnelli" Pinerolo 2 0,4 5 0,6 4 epstein prostata anatomia patologica sun 9 0,8 14 1,1 13 1,0 10 0,8 15 1,1 19 1,3 91 0,9Ospedale degli Infermi Rivoli 4 0,7 19 2,3 25 2,6 23 1,9 29 2,2 32 2,4 44 3,4 35 2,5 22 1,5 2,3Ospedale Civile di Giaveno Giaveno 2 0,4. Maggiore Ss. Annunziata Savigliano 8 1,5 12 1,5 26 "epstein prostata anatomia patologica sun" 27 2,3 30 2,3 20 1,5 26 2,0 19 1,4 30 2,1 1,9Ospedale San Giacomo Novi Ligure 2 0,4 5 0,6 4,0 0,4 12 1,0 27 2,0 19 1,4 22 1,7 33 2,4 31 2,2 1,5Ospedale Civile Acqui Terme Acqui Terme 6 1,1 16 2,0 12 1,3 11 0,9 12 0,9 16 1,2 18 1,4 17 1,2 9 0,6 1,1Ospedale Ss Antonioe MargheritaTortona 9 1,7 17 2,1 12 1,3 7 0,6 14 1,1 8 link 6 0,5 3 0,2 5 0,3 81 0,8Clinica Pinna Pintor Torino.

Luca Spa Pecetto T. Giuseppe Spa Asti. Battista Molinette Torino 91 16,7 https://facebook.zipsol.shop/2020-06-26.php 10,7 12,6 14,1 15,5 17,1 16,1 16,4 14,8Ospedale San Giovanni A.

Ospedaliera "S. Luigi" Orbassano 26 4,8 22 2,7 49 epstein prostata anatomia patologica sun 50 4,2 82 6,2 58 4,4 57 4,5 67 4,8 86 6,0 4,8Osp. Maggiore della Carità Novara 73 13,4 81 9,9 59 6,2 86 7,3 90 6,8 79 6,0 47 3,7 60 4,3 71 4,9 6,3Az. Croce e Carle Cuneo 11 2,0 20 2,5 37 3,9 61 5,2 epstein prostata anatomia patologica sun 5,7 81 6,1 77 6,0 82 5,9 61 4,3 4,9Osp. Civile Ss. Antonio e Biagio Alessandria 14 2,6 19 2,3 32 3,4 36 3,0 37 2,8 46 3,5 34 2,7 39 2,8 38 2,6 2,9Totale ,0 ,0 ,0 ,0 ,0 ,0 ,0 ,0 ,0Update March EAU issues position statement on screening for prostatecancer.

VI A NICE2Quando è richiesto un consenso informatoal paziente, il medico richiedente deve informarein modo chiaro ed esauriente il pazientee deve fornire adeguate risposte alledomande. VIA3Il paziente deve essere sempre coinvoltoattivamente nelle scelte e messo nelle condizionimigliori per esprimere le sue preferenze.

VIANICEauro4Appare opportuno porre attenzione agliaspetti psicologici, prevedendo, nelle fasipiù delicate o comunque in caso di necessità,un supporto psicologico per il paziente eadeguata formazione per gli operatori. Organizzazione dei servizi5Deve essere garantita al paziente oncologicola continuità assistenziale, attraverso lacondivisione delle informazioni, tra GruppoInterdisciplinare di Cure, Unità Operative diCure Palliative e servizi di Medicina Generale.

Il dosaggio dovrebbe essererinviato di almeno un mese dopo il trattamentodi una infezione urinaria. VI B NICE21La biopsia prostatica con ecografia transrettaledeve essere eseguita in ambientespecialistico nei pazienti con sospetto dineoplasia prostatica a conclusione dell'iterdiagnostico, dopo adeguata informazionedel paziente. I A NICE22La epstein prostata anatomia patologica sun anatomopatologica dovrebbeessere uniforme sul territorio regionale ecompleta delle informazioni utili a fini prognosticie di decisione clinica.

Per i pazienti con un basso rischio di malattiaextracapsulare non sono indicate ulterioriindagini di stadiazione. I bifosfonati possono essere click neipazienti con tumore della prostata ormonorefrattarioe con metastasi ossee per il trattamentodel dolore osseo, in associazionead altri trattamenti analgesici o radioterapiapalliativa.

Follow-upI soggetti sottoposti a trattamenti per il carcinomaprostatico dovrebbero essere attentamentevalutati per identificare i possibilieffetti collaterali e le complicanze delle terapie.

If, after this discussion, a man askshis health care professional to make the decision for him, he should be tested unless there is a specific reason not to test. It is reasonable to offer testing at an earlier age to men with defined risk factors, includingmen with a first-degree relative who has prostate cancer and African-American men.

The decision to use PSA for the early detection of prostate cancer should be individualized. Patients should be informed ofthe known risks and the potential benefits. Less controversial, and recommended in most guidelines, is the use of PSA in epstein prostata anatomia patologica sun with digital rectal examination DRE as an aid to early diagnosis 11 see chapter 5 level of evidence: 3. Nonviene indicato il valore patologico del PSA.

Anche una deprivazione androgenica breve appendici3. Diversi studi hanno evidenziato come i nomogrammi abbiano una capacità prognostica piùaccurata rispetto al solo giudizio dei clinici [Specht ; Ross ], pur se studi di questotipo relativamente al tumore della prostata sono scarsi [Ross ]. Questi strumenti non rappresentano una sostituzione del giudizio clinico, ma possono essereutilizzati da medici e pazienti come aiuto nel processo decisionale, tenendo sempre inconsiderazione le aspettative e le preferenze del paziente [NICE ].

Per il tumore della prostata sono disponibili nomogrammi per la predizione di diversi outcome,ad esempio i risultati della biopsia, il rischio di coinvolgimento linfonodale o di diffusionemetastatica, il rischio di ripresa biochimica dopo trattamento [Chun a,b ]. Per uno stesso outcome possono peraltro essere disponibili molteplici nomogrammi. Nellascelta del nomogramma da utilizzare è dunque importante prendere in considerazionediversi aspetti relativi alle caratteristiche dello strumento e in particolare alla sua generalizzabilità,in considerazione del fatto epstein prostata anatomia patologica sun la maggior parte dei nomogrammi di uso corrente èstata sviluppata in realtà diverse da quella italiana.

Questi strumenti predittivi sono in evoluzione continua, ed è verosimile attendersi che neiprossimi anni verranno sviluppati nuovi e più accurati strumenti, che possano includerenuovi e più specifici biomarkers e prendere in considerazione outcome clinicamente rilevanti.

Go here validità include due componenti fondamentali, la capacità di discriminazione e la calibrazione.

La click è una misura di quanto correttamente le probabilità predette sono in accordocon i rischi realmente osservati. Primadi utilizzare un modello per un dato paziente è importante che il clinico verifichi che ilnomogramma sia stato validato in pazienti con caratteristiche simili.

Le modalità di selezione del modello ovvero epstein prostata anatomia patologica sun caratteristiche dei pazienti inclusi sonoun fattore da considerare.

Ad esempio, nella costruzione della maggior parte dei modelli ipazienti in terapia neoadiuvante non erano stati inclusi; di conseguenza, tali modelli epstein prostata anatomia patologica sun applicabili a pazienti in terapia neoadiuvante. Nel corso degli anni, principalmente a causa della diffusione di screening opportunistici conPSA, sono avvenuti rilevanti cambiamenti nello stadio clinico alla presentazione dei tumoridella prostata migrazione dello staging.

La capacità predittiva del PSA nel setting bioptico appareattualmente ridotta, a causa della sua attuale minore variabilità [Chun b ]. Queste considerazioni indicano la necessità di aggiornamenti periodici dei nomogrammi,per tener conto delle caratteristiche attuali dei pazienti. Infine, sono pochi i nomogrammi per la predizione di outcome clinicamente rilevanti, qualila comparsa di metastasi o la sopravvivenza.

La ripresa biochimica di malattia dopo trattamentorappresenta chiaramente un endpoint surrogato.

Prostata_w8_10.10.13

La valutazione conclusiva deglieffetti dei fattori di rischio è legata alla possibilità di eseguire un epstein prostata anatomia patologica sun di lungo periododei pazienti con tumore della prostata, per valutare il rischio effettivo epstein prostata anatomia patologica sun diffusione locale, didiffusione a distanza, la sopravvivenza tumore specifica e la sopravvivenza globale.

In particolare, la somministrazionedi anti-androgeni, LH-RH-analoghi e finasteride dovrebbe essere specificata, poichéquesti farmaci sono responsabili di specifiche modificazioni morfologiche della prostatasia benigna sia maligna. Per i campioni chirurgici sono utili i reperi relativi a margini, just click for source etc. Esame Macroscopico--Esame di campioni da biopsia mapping prostatico e dei tessuti peri-anastomoticidopo prostatectomia radicale.

Numerazione e misurazione dimensionale dei frustoliagobioptici. Uretra-lunghezza; Vescicole Seminali; Vasi; Linfonodi ; Caratteristiche macroscopichedella neoplasia Localizzazione nei lobi; Dimensioni; Colore; Bordi;Estensione capsulare e periprostatica ; Prostata non neoplastica Iperplasianodulare? Infiltrata da neoplasia? Vescicole seminali Interessamentoneoplastico. Campionamenti: Margini vasi deferenti; Margine Prossimale Epstein prostata anatomia patologica sun vescicole ; MargineDistale Apicale diviso in destro e sinistro; Vescicole Seminali porzione prossimale, mediae distale di entrambi i latiProstata.

Anche quando click at this page identificabile la lesione maggiore non tutti ifoci neoplastici sono identificabili: senza esame totale le determinazioni del Gleason masoprattutto dello stadio patologico e dei margini di resezione potrebbero risultare nonrappresentative della reale estensione della malattia. Gli ultimi due decenni hanno rappresentato un periodo di notevole cambiamento per la chirurgia radicale della prostata.

Lavvento delle Tuttavia le tecniche mininvasive, in particolare la chirurgia robot-assistita, sono associate a costi elevati rispetto alla chirurgia tradizionale, principalmente dovuti al materiale chirurgico necessario per questo tipo di interventi, ed allaumento dei costi di sala operatoria in generale [30, 34]. In ogni caso attualmente non vi evidenza scientifica che i risultati ottenuti con la chirurgia mini-invasiva siano superiori rispetto al quelli dati dalle tecniche chirurgiche convenzionali.

In epstein prostata anatomia patologica sun review sullargomento, Tooher e coll. In termini di efficienza la laparoscopia si caratterizza per i minori giorni di ospedalizzazione, mentre i risultati in senso oncologico presenza di margini positivi e sopravvivenza libera epstein prostata anatomia patologica sun malattia risultano simili rispetto alle tecniche convenzionali, cos come potenza e continenza dati non sempre esaurientemente riportati per questi ultimi due aspetti.

La prostatectomia radicale retropubica open, laparoscopica o laparoscopica robot-assistita, in base ai dati disponibili in letteratura, dunque una delle opzioni standard per il trattamento chirurgico delle forme di malattia organo-confinate Livello di Evidenza Grado di Raccomandazione: 3 D.

Lefficacia della terapia chirurgica stata dimostrata sia attraverso studi di tipo osservazionale che nel gi citato studio prospettico randomizzato scandinavo di confronto con il watchful waiting [2,10,11]. Questi Autori hanno dimostrato che sostanzialmente non esistevano differenze nelle percentuali di epstein prostata anatomia patologica sun cancro correlata nei pazienti con tumori ben differenziati. Nei pazienti con tumori mediamente differenziati e soprattutto in quelli con tumori scarsamente differenziati si evidenziava un vantaggio a favore di quelli sottoposti a trattamento immediato, e in particolare di quelli sottoposti a chirurgia.

Pur considerando i bias sistemici di questo tipo di confronti indiretti, lo studio di Lu-Yao sembrerebbe suggerire lindicazione ai trattamenti locoregionali, in particolar modo al trattamento chirurgico, per i pazienti con tumori meno differenziati e con maggiore aspettativa di vita, con neoplasie organo-confinate; questultimo dato stato confermato anche dai gi menzionati risultati preliminari dellaltro studio randomizzato di confronto tra chirurgia e watchful waiting, il PIVOT trial, che sono stati recentemente pubblicati [12] Livello di Evidenza Grado di Raccomandazione: 3 D.

Dallanalisi dei epstein prostata anatomia patologica sun dei due studi prospettici randomizzati che hanno confrontato la chirurgia e la vigile attesa si veda al riguardo il capitolo 5. Di fatto, lobiettivo principale della PR nei pazienti con malattia localizzata deve essere leradicazione della malattia, cercando di preservare nellordine la continenza urinaria e la potenza sessuale [38].

Non ci dovrebbero essere limiti di et anagrafica per lindicazione alla prostatectomia radicale, ma devono essere prese in considerazione le comorbidit e l'aspettativa di vita []. La PR dovrebbe essere consigliata anche ai pazienti con tumori T1c, tenendo presente che neoplasie clinicamente significative si trovano nella maggior parte di questi individui. Del resto, laddove venga presa in considerazione la sorveglianza attiva per i tumori T2 a basso grado, va ricordato che la stima preoperatoria del grado di malignit della neoplasia con la biopsia spesso inaffidabile [41].

Infatti, con la tendenza allaumento dellet media della popolazione generale, il limite dei 70 anni pu essere talora superato. Di certo, unaspettativa di vita di 10 anni o pi viene comunemente considerata una condizione congrua e indispensabile per candidare un paziente a questo intervento [1,39] Livello di Evidenza Grado di Raccomandazione: 4 D.

Questo trattamento viene, infatti, classicamente riservato a pazienti con neoplasie in stadio T1-T2; tuttavia, sono necessarie alcune precisazioni sulle indicazioni allintervento, in funzione dello stadio, del grado di differenziazione e dei livelli basali di PSA, nonch in relazione alla classe di rischio del paziente. PIN neoplasia prostatica intraepiteliale La PIN non rappresenta attualmente unindicazione al trattamento, dal momento che potrebbe trattarsi di un fenomeno reversibile, sebbene una PIN di alto grado si possa associare ad un adenocarcinoma invasivo [43,44] Livello di Evidenza Grado di Raccomandazione: 3D.

Malattia linfonodale Il tumore della prostata con coinvolgimento linfonodale non rappresenta unindicazione alla prostatectomia radicale, anche se lincidenza di progressione tumorale pi bassa, in caso dinvasione microscopica di un numero ridotto di linfonodi [45] Livello di Evidenza Grado di Raccomandazione: 3D.

I tumori in stadio T1b invece, mostrano progressione di malattia a 5 anni nella maggior parte dei casi. La PR pu quindi essere proposta per neoplasie in stadio T1b e in quelle T1a scarsamente differenziate, in pazienti con unaspettativa di vita di almeno 10 anni Livello di Evidenza Grado di Raccomandazione: 3D.

In epstein prostata anatomia patologica sun stadio il trattamento chirurgico radicale appare preferibile allactive surveillance anche se, in alcuni casi selezionati, un follow-up attento potrebbe essere un approccio ragionevole [46] Livello di Evidenza Grado di Raccomandazione: 3D. La prognosi dopo PR in questo stadio comunque ottima. La prognosi dopo PR buona in questo stadio, anche per i tumori poco differenziati [4].

La PR uno dei trattamenti standard raccomandato per i pazienti con rischio intermedio e con un'aspettativa di vita superiore ai 10 anni Livello di Evidenza Grado di Raccomandazione: 3D. Il tempo mediano alla progressione della malattia non trattata T2 di anni. Il suo utilizzo sostanzialmente scoraggiato, sebbene manchino studi randomizzati che evidenzino una superiorit della radioterapia nei confronti della terapia chirurgica. Il problema quindi quello di selezionare pre-operatoriamente i pazienti senza coinvolgimento linfonodale o delle vescicole seminali, che potrebbero giovarsi del trattamento chirurgico.

Anche in questo caso potrebbero essere utili i nomogrammi basati, oltre che sulla stadiazione clinica secondo il TNM, sul punteggio di Gleason e sul livello basale di PSA.

La decisione di intervenire chirurgicamente andrebbe continue reading quando ci sono le condizioni cliniche locali favorevoli valutate con diagnostica per immagini tramite MRI e dopo che sono state valutate le possibilit terapeutiche da un pool multidisciplinare urologi, radiologi, oncologi medici, radioterapisti : in questo senso infatti la PR pu anche essere considerata come uno strumento da inserire nellambito di un epstein prostata anatomia patologica sun multimodale per le forme avanzate di malattia [49].

Valgono pertanto, anche in questa circostanza, le considerazioni sopra riportate circa la necessit di valutare attentamente questi pazienti mediante accurate e complete indagini diagnostiche e di stadiazione e di discutere i casi allinterno di pool multidisciplinari; lopzione chirurgica andrebbe riservata a pazienti altamente selezionati e motivati a perseguire questa alternativa terapeutica Livello di Evidenza Grado di Raccomandazione: epstein prostata anatomia patologica sun D.

Indicazioni alla prostatectomia radicale T1a. Non raccomandata. Per ci che riguarda lincontinenza urinaria, lapproccio anatomico sviluppato da Walsh nellasportazione epstein prostata anatomia patologica sun della prostata ha consentito di ridurre lincidenza dellincontinenza urinaria postoperatoria [55,56]. Alcuni Autori, infatti, parlano di incontinenza anche in caso di minima incontinenza da stress; altri considerano solo lincontinenza totale. Per ci che riguarda il problema dellimpotenza, esiste in letteratura una notevole variabilit dei dati riguardanti il recupero della potenza dopo intervento di prostatectomia radicale.

Per valutare i risultati chirurgici bisogna tener conto di alcune considerazioni:. Gi negli anni 60 gli studi di Del Regato su pazienti trattati con telecobaltoterapia dimostravano la possibilit di guarire il cancro prostatico con la radioterapia, anche nelle forme allora definite inoperabili con importante sconfinamento extracapsulare.

Negli anni successivi levoluzione tecnologica e una maggiore conoscenza della biologia del tumore hanno permesso di ottenere un miglioramento sul controllo locale della malattia e quindi un aumento della sopravvivenza globale.

La disponibilit di sistemi computerizzati basati sulla TC per la pianificazione terapeutica e la relativa ricostruzione tridimensionale 3D-CRT, Three Dimensional Conformal Radiotherapy del volume bersaglio e degli organi critici, hanno poi reso possibile la somministrazione di dosi click at this page elevate di radiazione, conformando accuratamente la dose stessa attorno alla silhouette tumorale e riducendo significativamente lirradiazione dei tessuti sani circostanti.

Il potenziale vantaggio della radioterapia conformazionale 3-D risiede proprio nellincremento del guadagno terapeutico dovuto alla possibilit di erogare dosi elevate di radiazioni, mantenendo un livello ridotto di tossicit collaterali tardive [59,60]. La epstein prostata anatomia patologica sun con intensit modulata IMRT, Intensity Modulated Radiotherapyfornisce una ulteriore possibilit di incrementare la dose totale di irradiazione sul volume bersaglio, riducendo la tossicit locale.

Questa tecnica, applicata pressoch routinariamente negli USA, sempre pi frequentemente utilizzata anche nel nostro Paese. A parit di dose somministrata con tecnica 3D-CRT, luso della IMRT non ha per mostrato un vantaggio in termini di sopravvivenza e ricaduta di malattia, ma solo una riduzione di effetti collaterali acuti.

Inoltre, pi recentemente, i risultati di studi con lungo follow-up sulla dose escalation hanno evidenziato un trend positivo sul periodo libero da metastasi a distanza rispetto a pazienti irradiati con dose inferiore [61]. La terapia radiante, nel caso del tumore prostatico, dovrebbe quindi adattarsi alle nuove tecnologie per permettere la somministrazione di alte dosi al tumore e risparmiare i tessuti sani.

Epstein prostata anatomia patologica sun Limpiego della brachiterapia come monoterapia, mediante impianto permanente, per il trattamento radicale del carcinoma prostatico localizzato, si consolidato nel corso degli anni ottanta, grazie allavvento delle tecniche di impianto sotto guida ecografica trans rettale e di specifici software per la pianificazione del trattamento TPS.

Il metodo prevede lacquisizione dei dati anatomici del paziente con ecografia e la determinazione epstein prostata anatomia patologica sun TPS epstein prostata anatomia patologica sun geometria di impianto ottimale dal punto di vista dosimetrico. Epstein prostata anatomia patologica sun procedura chirurgica di impianto attuata per via perineale, in anestesia generale o spinale, mediante guida ecografia e fluoroscopica. Gli isotopi inseriti sono lo Iodio o il Palladio, sigillati in capsule di titanio [].

Oltre agli impianti permanenti, esiste la tecnica con HDR high dose rateepstein prostata anatomia patologica sun in qualche Centro viene utilizzata In linea generale la brachiterapia si pone come una alternativa terapeutica al trattamento chirurgico radicale del tumore prostatico localizzato a basso rischio T1-T2, Gleason 6, PSA 10 Livello di Evidenza Grado di Raccomandazione: 3D.

Questi epstein prostata anatomia patologica sun sono simili a quelli della chirurgia e della radioterapia a fasci esterni [68]. Non esistono studi randomizzati che dimostrino una differenza sul controllo locale tra brachiterapia, chirurgia epstein prostata anatomia patologica sun radioterapia esterna.

Del resto lo studio ACOSOG-Z [69], iniziato nellOttobrenel quale i pazienti venivano randomizzati a brachiterapia o chirurgia, stato chiuso nel per mancanza di reclutamento. In questo studio la tossicit acuta dopo un frazionamento non convenzionale 2.

Le complicazioni tardive compaiono 6 mesi od oltre il termine della radioterapia. La tossicit tardiva, dopo irradiazione con tecnica IMRT e con dose 81 Gy, dai dati di letteratura, appare bassa. Gli effetti collaterali pi importanti della brachiterapia si verificano a livello delluretra prostatica e del bulbo penieno.

Fattori predisponenti risultano essere let e la dose ricevuta dal epstein prostata anatomia patologica sun. I risultati dello studio ACOSOG-Z sulla qualit epstein prostata anatomia patologica sun vita tra i pazienti trattati con chirurgia o brachiterapia riportano una maggiore soddisfazione sulla capacit erettile e urinaria dopo 5 anni dal trattamento brachiterapico [69].

In generale, i risultati a lungo termine sono simili a quelli ottenibili con la chirurgia radicale [2,6,71]. Esistono ormai numerosi studi randomizzati che hanno evidenziato il vantaggio di epstein prostata anatomia patologica sun dosi di radioterapia nella cura del tumore prostatico localizzato, soprattutto in alcuni sottogruppi di pazienti.

Il raggiungimento di questa dose escalation ottenibile mediante tecniche conformazionali tridimensionali 3-D RT o con modulazione dintensit IMRT [60,73]. Attualmente non sono disponibili prove da studi randomizzati epstein prostata anatomia patologica sun un miglioramento anche delloverall survival. Una maggiore conferma dellimportanza della dose escalation per i pazienti a epstein prostata anatomia patologica sun rischio potr venire dopo i risultati degli studi source corso.

Al riguardo, va ricordato che nel Marzo si concluso lo studio RTOGi cui dati non sono ancora pubblicati. Lo studio confrontava Lobiettivo primario dello studio era di verificare se le alte dosi possono determinare un aumento della sopravvivenza globale OS. Un altro dato interessante, sempre inerente alla dose escalation, recentemente pubblicato, riguarda i risultati di unanalisi retrospettiva su pazienti trattati con radioterapia deprivazione androgenica.

Lo studio prevedeva unanalisi della mortalit cancro specifica epstein prostata anatomia patologica sun funzione della dose di RT ricevuta, fascia di rischio del paziente secondo le indicazioni del National Comprehensive Cancer Network NCCNet del paziente e lassociazione con terapia ormonale. Per quanto riguarda il volume di irradiazione, convenzionalmente il trattamento viene concentrato sul volume prostatico.

Il ruolo dellirradiazione dei linfonodi pelvici a scopo adiuvante rimane ancora un problema controverso. Solo lo studio dell RTOGsembrerebbe fornire supporto allirradiazione anche dei linfonodi pelvici, nel sottogruppo di pazienti definiti ad alto rischio, in associazione alla somministrazione della deprivazione androgenica per due mesi prima e concomitantemente alla radioterapia [86].

Tale lavoro ha evidenziato un prolungamento della sopravvivenza libera da malattia LRTOG vuole invece studiare, per tutte le fasce di rischio, se lirradiazione dei linfonodi pelvici in aggiunta alla sola radioterapia sulla prostata in associazione alla deprivazione androgenica ha un impatto sulla sopravvivenza libera da malattia DFS.

Per gli stadi avanzati la radioterapia da sola appare, alla luce degli ultimi studi pubblicati, insufficiente. In questi stadi quindi necessaria una terapia multimodale vedi paragrafi successivi. Brachiterapia Al momento vengono riportati in letteratura solo i risultati di studi monoistituzionali, con criteri di selezione dei pazienti simili, ma non identici nelle diverse serie []. Livello di evidenza Grado di Raccomandazione: 3D. Il confronto epstein prostata anatomia patologica sun tra la mappa di frequenza media dei pazienti con WMH rispetto a quella dei pazienti senza WMH ha fornito cluster significativi a livello del lobo frontale e del cervelletto.

epstein prostata anatomia patologica sun

Conclusioni : La distribuzione delle WHM è significativamente differente rispetto a quella della BM nei pazienti on-cologici. La distribuzione inversa potrebbe avere un valore predit-tivo nella valutazione del rischio di sviluppare BM.

Scopo del lavoro epstein prostata anatomia patologica sun Grazie al diffuso utilizzo di metodiche quali la CT e la MR nello studio di pazienti neurologici si riscontrano con relativa frequenza lesioni cistiche intra-craniche, che talora impegnano nella diagnosi differenziale.

L'osservazione di una lesione localizzata a livello della cisterna quadrigemina ha dato l'opportunità di valutare la capacità di prospettare la natura della lesione, con riflessi non trascurabili agli effetti di una indicazione epstein prostata anatomia patologica sun trattamento più opportuno da seguire. Materiali e Metodi : A seguito di un episodio lipotimico una giovane donna, epstein prostata anatomia patologica sun di 35 anni, è stata valutata prima mediante CT e successivamente con MR.

Dall'anam-nesi risultava una localizzazione di Herpes zoster all'arto superiore di destra; non erano presenti elementi di rilievo nell'anamnesi familiare e nel profilo degli esami di laboratorio. Un esame CT con mezzo di contrasto, con acquisizione volumetrica, documenta la presenza di una formazione cistica polilobulata nella cisterna dei corpi quadrigemini, che si estende posteriormente al solco calcarino di destra ed anteriormente attraverso la cisterna del velo interpo-sito nelle celle medie dei ventricoli laterali.

La porzione posteriore del corpo calloso risulta a sua volta improntato dalla lesione nel suo profilo inferiore. Risultati : La sede anatomica restringe di per sé il venta-glio delle possibili ipotesi diagnostiche differenziali.

Inoltre la densità in CT ed il comportamento del segnale in MR FLAIR e Diffusione aiutano a dirimere tra le diverse op-zioni diagnostiche, in particolare tra cisti della pineale, aracnoidali, dermoidi, neurogliali e neuroenteriche. Si epstein prostata anatomia patologica sun potuto tuttavia constatare, nelle casistiche più re-centi e consistenti, che tale gravità non trova conferma, con segnalazioni di casi paucisintomatici o di riscontri oc-casionali.

Brain tumor database BT-DB — un database per la registrazione dei dati clinico-neuroradiologici dei pa-zienti con tumori cerebrali. Bergamino 2L. Barletta 1L. Castelletti 1F. Magoga 1L. Castellan 1. Una facile gestione ed analisi dei dati, in medicina, è attualmente di estrema importanza. Per dare la possibilità agli utenti di consultare contemporaneamente e da postazioni diverse il database tramite un semplice browser web, è stata creata un'apposita interfaccia grafica utilizzando HTML e PHP.

Notevole attenzione è stata data visit web page sicurezza dei dati; in-fatti, sono previste tre modalità diverse di accesso: semplice consultazione, utilizzo standard, utilizzo amministratore ed ogni accesso è monitorato dal software in modo preciso. Risultati : Il software è disponibile on-line e la sua in-stallazione è rapida e veloce.

Oltre alla raccolta dei dati, BT-DB dà la possibilità all'utente di creare diverse analisi statistiche e epstein prostata anatomia patologica sun consultare un motore di ricerca sui tumori semplice e completo. Conclusioni : In conclusione BT-DB è uno strumento di facile utilizzo che permette di registrare dati anagrafici, cli-nico-terapeutici e diagnostici applicabili sia in ambito clinico che di ricerca.

Essendo il software completamente gratuito, noi pensiamo che potrà essere d'aiuto anche in altri centri. La RM di perfusione con software dedicato nello studio delle neoplasie cerebrali: risultati preliminari. Nel mese di gennaio è stato acquistato nel nostro istituto il software della Olea Medical dedicato allo studio RM di perfusione cerebrale, che abbiamo inserito nel pro-tocollo RM delle neoplasie encefaliche.

Nel nostro studio sono inclusi 44 casi di neoplasie cere-brali sia primitive che secondarie pre e post-trattamento chirurgico e radio-chemioterapico.

Lo scopo del nostro lavoro è quello di valutare quantita-tivamente due importanti parametri di perfusione: il CBV e il K-trans che rappresentano rispettivamente il volume ematico cerebrale regionale in g di tessuto e l'indice di permeabilità capillare. Un loro incremento è epstein prostata anatomia patologica sun di neoangiogenesi tumorale. Tali valori oltre ad essere di aiuto nella tipizzazione delle neoplasie cerebrali, sono utili anche ai fini del loro trattamento chirurgico e radioterapico.

Emangiopericitoma intracranico: presentazione di un caso e revisione della letteratura. Gagliardo 1S. Regalbuto 1C. Sarno 2F. Cannizzaro 2G. Midiri 1,2. Scopo del lavoro : Presentiamo a un caso di emangio-pericitoma HPC in un paziente emicranico maschio, 49 enne che giunge alla nostra attenzione per l'insorgenza di confusione mentale e emisindrome sentitivo-motoria de-stra.

Saranno inoltre riportati alcuni cenni sulla classifica-zione internazionale di questo raro tumore mesenchimale riccamente vascolarizzato, non tralasciando le possibili diagnosi differenziali con altri più comuni espansi di per-tinenza extra-assiale.

Materiali e Metodi : Dopo una prima valutazione epstein prostata anatomia patologica sun PS il paziente è stato sottoposto a source TC encefalo e tra-sferito nel reparto di neurochirurgia.

In previsione dell'intervento chirurgico il paziente è stato inoltre sotto-posto a studio RM funzionale fMRI e studio angio-TC del circolo intracranico. Risultati : Lo studio TC ha evidenziato una lesione espansiva di verosimile pertinenza extrassiale, in sede fronto-parietale sinistra con caratteristiche eterogenee e margini polilobati, responsabile di marcato effetto massa sulle limitrofe strutture parenchimali e severe alterazioni morfostrutturali osteorarefacenti del contiguo tavolato cra-nico.

Lo studio RM con tecniche convenzionali confermava la natura extra-assiale della lesione che si dimostrava es-sere riccamente vascolarizzata con abbondanti fenomeni di neoangiogenesi perilesionali come confermato dallo studio angio TC. Lo studio di perfusione ha inoltre con-fermato tali reperti dimostrando una curva di permeabilità compatibile con lesione riccamente vascolarizzata rCBV ed rCBF ma non dotata di barriera ematoencefalica.

Le caratteristiche neuroradiologiche della lesione hanno fatto porre ipotesi diagnostica di HPC. Lo studio prechirurgico mediante fMRI ha consentito di identificare le aree del lin-guaggio e quelle preposte al movimento di mani, bocca e piedi: tutte notevolmente dislocate e compresse dal grosso espanso intracranico. Merola 1F. Izzi 2L. Pavone 3G. Grillea 4 M. Bartolo 4F. Calabria 5F. Sebastiano 2C. Colonnese 4,6G. Capobianco 1. Lo scopo di questo lavoro è la definizione di una tecnica innovativa per l'integrazione del contenuto informativo anatomico di un'immagine MR e molecolare-fun-zionale di un'immagine PET, in un'unica immagine fusa.

Ra si è realizzata un'interfaccia software di semplice utilizzo che consente di eseguire l'in-tera elaborazione senza necessità di intervento manuale. Tale elaborazione è articolata in due step: la fase di regi-strazione, che sfrutta l'analisi ellittica di Fourier con cui si riportano i due esami nello stesso spazio 3D, allineandoli in risoluzione e lunghezza, e la fase di fusione in cui si utilizza l'analisi multi-risoluzione.

In particolare, la tec-nica di fusione proposta consiste in una trasformazione Wavelet a due livelli basata sull'estrazione di componenti di approssimazione e dettaglio provenienti dai due dataset e da un'operazione di antitrasformata, con cui si ottiene l'immagine di sintesi delle due modalità.

Risultati : La procedura implementata è automatica e ri-chiede un tempo medio di s. L'accuratezza della proce-dura è stata valutata da due neuroradiologi esperti, i quali hanno giudicato soddisfacente l'allineamento nei tre piani, attraverso ispezione visiva della continuità dei contorni. Conclusioni : L'applicazione della tecnica in oggetto agli esami PET e MR consente epstein prostata anatomia patologica sun investigare l'attività metabo-lica caratterizzante l'anormalità cerebrale e localizzarla in modo accurato a livello anatomico.

Tale integrazione multimodale potrà condurre a diagnosi più accurate in neuro-oncologia, malattie neurodegenerative, epilessia, e nella pianificazione e follow-up del trattamento radioterapico.

Analisi future sono orientate all'ottimizzazione della regi-strazione al fine di incrementare ulteriormente la qualità dell'immagine fusa finale. Rare localizzazioni di cloromi cranio-spinali in leucemia mieloide acuta. Cozza, A. Ciraci, P. Colella, E. Scopo del lavoro : Riportiamo il epstein prostata anatomia patologica sun di un cloroma pa-rafalcale atipico in pregressa leucemia mieloide acuta in remissione da 2 anni, con successive localizzazioni extra-midollari di malattia.

Materiali e Metodi : Paziente di 27 anni sottoposto ad esame TC in regime di urgenza per intensa cefalea ed a successivo approfondimento RM. Risultati : L'esame TC senza mdc ha rilevato la click to see more "epstein prostata anatomia patologica sun" focale iperdensità para-falcale in corrispondenza del SSS.

Nel sospetto di trombosi venosa ed in presenza di sin-tomatologia ingravescente è stata eseguita indagine RM con mdc ed angio-RM venosa, che ha mostrato una lesione extra-assiale para-falcale con parziale epstein prostata anatomia patologica sun del SSS, isointensa nelle sequenze T1 e T2 pesate con intensa impregnazione dopo mdc, che mimava un meningioma.

Evidente inoltre impregnazione leptomemingea diffusa sovra- e sottotentoriale. È stato posto il sospetto neurora-diologico di carcinomatosi leptomeningea da riattivazione di LAM con associato infiltrato di malattia cloroma extraassiale.

La puntura lombare ha confermato l'ipotesi diagnostica, che ha pertanto consentito un rapido inquadra-mento clinico-terapeutico con remissione del quadro dopo trattamento chemioterapico ed allotrapianto. A distanza di 1 anno il Pz si è ripresentato tuttavia alla nostra osservazione in seguito epstein prostata anatomia patologica sun di parestesie ed ipostenia agli arti inferiori ed è stato sottoposto ad in-dagine RM encefalo e midollo con mdc, che ha documentato la presenza di diffusione leptomeningea cranio-spinale di malattia e di numerose lesioni cloromi intradurali extra-midollari con intensa impregnazione dopo mdc associate a compressione del midollo nel tratto dorsale.

Conclusioni : I cloromi isolati sarcomi granulocitici rappresentano rari tumori solidi che derivano dalla prolife-razione di cellule leucemiche; solitamente associati a LAM, si presentano usualmente come lesioni ossee, dei tessuti molli, linfonodali o cutanee, raramente in sede meningea o intraparenchimale. La diagnosi differenziale tra cloromi extra-assiali a base durale e meningiomi risulta inoltre spesso difficile, tuttavia all'esordio i reperti neuroradiolo-gici associati all'impregnazione leptomeningea sono stati considerati recidiva di malattia leucemica.

La precisa ipo-tesi diagnostica ed il rapido trattamento antileucemico si sono rivelati pertanto utili ai fini prognostici ed in seguito a terapia antileucemica e trapianto allogenico si è manife-stata remissione del quadro per circa 1 aa. Nonostante il rapido inquadramento clinico-terapeutico tuttavia la recidiva leptomeningea cranio-spinale ed ex-tramidollare di malattia ha mostrato la potenziale aggres-sività di tali disordini mieloproliferativi con presenza di cloromi a localizzazione atipica.

Studio longitudinale retrospettivo sulle potenzialità della TC perfusionale nel differenziare recidive di metastasi tumorali da radionecrosi in pazienti trattati con radiochirurgia stereotassica. È noto che gli studi di imaging tradizionale presentino scarsa accuratezza nella diagnosi post operatoria tra ra-dionecrosi e recidiva tumorale, talora identiche da punto di vista morfologico. Scopo del nostro lavoro è valutare l'ac-curatezza diagnostica della tecnica TC perfusionale nella diagnosi differenziale tra recidiva di metastasi cerebrale e radionecrosi in pazienti precedentemente sottoposti a trat-tamento di radiochirurgia stereotassica.

I ri-sultati ottenuti sono stati confrontati con l'esame istologico o con il epstein prostata anatomia patologica sun up di imaging RM o Go here ad almeno 6 mesi di distanza dall'esame TC perfusionale. Nel gruppo di pazienti con metastasi abbiamo ottenuto valori di nCBV compresi tra 1,95 e 14,6 media: 5,43 ; di nCBF tra 1,24 e 2,88 media: 2,04 ; di nMTT tra 1,14 e 5,74 media: 2, Nel gruppo di pazienti con radionecrosi abbiamo ottenuto valori di nCBV compresi tra 1,52 e 0,67 media: 0,95 ; di nCBF tra 0,17 e 1,04 media: 0,67 ; di nMTT tra 0,79 e 10,44 media: 2,81 in entrambi i gruppi.

Anche se i dati dovranno essere confermati su una più ampia coorte di pazienti, i risultati da noi ottenuti sembrano suffragare l'ipotesi che le soglie individuate da Jain sui tumori primi-tivi possano essere con sufficiente sicurezza epstein prostata anatomia patologica sun anche allo studio delle metastasi cerebrali. Riteniamo pertanto che la TC perfusionale possa avere un'utilità clinica nello studio delle metastasi limitando il ricorso a invasivi me-todi di cura.

Tecniche di risonanza magnetica non convenzionali nel grading dei epstein prostata anatomia patologica sun cerebrali. Desideri 1M. Sabato 1S. Fabbri 1I. Pesaresi 2F. Pasqualetti 3M. Cosottini 1,2M. Puglioli 2C. Bartolozzi 1. Scopo del lavoro : Il grading dei gliomi cerebrali è importante sia nella determinazione della prognosi del paziente sia per una adeguata pianificazione terapeutica. Abbiamo cercato di stabilire se le read article di Risonanza Magnetica non convenzionale quali perfusione PWIdiffusione DWI e spettroscopia MRSsiano strumenti utili nel discriminare in maniera efficace epstein prostata anatomia patologica sun gliomi di basso grado da quelli ad alto grado.

Materiali e Metodi : Sono stati valutati retrospettiva-mente 63 pazienti con diagnosi istologica di epstein prostata anatomia patologica sun astrogliale 9 a basso grado di malignità e 54 ad alto gradosottoposti a esame RM convenzionale associato a sequenze non convenzionali PWI, DWI e MRS.

L'rCBV è stato misurato a livello delle regioni di mas-sima perfusione, i valori di ADC sono stati ottenuti dalla regione tumorale di massima restrizione della diffusività ed è stato calcolato il rapporto con la sostanza bianca sana controlaterale. Per ogni parametro sono state elaborate curve Receiver Operating Characteristic ROC e calcolati i valori di cutoff, accuratezza diagnostica, sensibilità e specificità nella discriminazione tra gliomi ad alto e basso grado.

Donativi 1,6A. Castellano 2,6G. De Nunzio 1,6G. Pastore 3,6M. Rucco 4,6A. Iadanza 2M. Riva 5L. Bello 5. Neurochirurgia, Ist. In questo studio le immagini FLAIR e DTI di pazienti affetti da glioma cerebrale sono state elaborate tramite epstein prostata anatomia patologica sun sta-tistica tessiturale 3D per caratterizzare matematicamente la struttura del tessuto tumorale e sviluppare un software di segmentazione supervisionata automatica denominato GlioCADche fornisca anche epstein prostata anatomia patologica sun misura volumetrica delle lesioni, e una valutazione quantitativa degli istogrammi dei livelli epstein prostata anatomia patologica sun grigio di regioni di interesse nelle mappe DTI.

Dalle immagini DTI sono state ottenute le mappe tensoriali FA e MD; dalla decomposizione matematica del tensore di diffusione sono state calcolate le mappe p isotropica e q anisotropica. In ogni mappa sono state segmentate manualmente le regioni patologiche e, a queste ed al tessuto sano controlaterale, è stata applicata l'analisi tessiturale per identificare le caratteristiche tissutali feature discriminanti.

La dimensionalità dello spazio delle feature è stata ridotta tramite Linear Discriminant Analysis LDApermettendo la clas-sificazione e la segmentazione automatica del tumore. Risultati : Per ogni mappa sono state calcolate sensibi-lità, specificità e curve ROC, con ottimi risultati valori di AUC compresi tra 0.

Per consentire la fruizione in remoto di GlioCAD, è stato realizzato un plugin per OsiriX here ambiente Mac, che permette il caricamento e la visualizzazione delle immagini da segmentare, e l'invio al server sul quale risiede GlioCAD. Dopo un tempo di calcolo compatibile con la pratica clinica, le segmentazioni auto-matiche tornano al client e sono visualizzate insieme alle misure volumetriche e agli istogrammi nelle mappe DTI.

epstein prostata anatomia patologica sun

TC perfusiva dei meningiomi intracranici. Correlazione tra cerebral blood volume CBV e permeability surface PS e markers immunoistochimici di neoangiogenesi. Granata 1R. Epstein prostata anatomia patologica sun 1V. Barresi 2C. Alafaci 3F. Tomasello 3 epstein prostata anatomia patologica sun, M. Longo 1. Scopo del lavoro : I meningiomi sono la neoplasia intra-cranica più frequente.

La WHO distingue i meningiomi in tre gradi: benigni, atipici e anaplastici. I meningiomi di grado II e III sono considerati più aggressivi e associati ad una maggiore morbilità e mortalità. Non vi sono pattern neuroradiologici learn more here alla TC e alla RM in grado di stabilire in fase preoperatoria il grading. Scopo del lavoro è stabilire, prima dell'intervento chirurgico, il grading della neoplasia mediante la valutazione dei valori epstein prostata anatomia patologica sun CBV e PS, ottenuti con studio PCT correlando tali valori ad alcuni markers di go here. Materiali e Metodi : Tra ottobre e dicembre abbiamo studiato prospetticamente 24 pazienti.

Le immagini ottenute sono state dunque processate su workstation dedicata mediante software commerciale per PTC. Non è stato possibile calco-lare CBV e PS in 1 dei pazienti con meningioma pressocchè completamente calcifico. Tutti i pazienti sono stati poi trattati chirurgicamente. Con tecniche di immunoistochimica, sono stati valutati il CD34 e l'endoglina. Sono stati invece considerati i valori medi complessivi di CBV e PS, nella valutazione degli 8 pazienti in cui era stato possibile un solo campio-namento.

Imaging RM multiparametrico nella diagnosi differenziale delle lesioni cistiche solitarie intracraniche. Salice 1,2R. Di Bastiano 1R. Esposito 1M. Caulo 1,2A. Tartaro 1,2. Either your web browser doesn't support Javascript or it is currently turned off. In the latter case, please turn on Javascript support in your web browser and reload this page.

Free to read. Fiacca 1G. Guercini 1G. Alagia 1S. Fiorucci 2M. Hamam 1R. Pantaleoni 1. Scopo del lavoro : La vertebroplastica è considerato un valido metodo di trattamento sia per i crolli somatici su base osteoporotica che, in alcuni casi, su fratture trauma-tiche. Riportiamo la nostra esperienza nel trattamento percutaneo delle fratture vertebrali con l'utilizzo di ce-menti bioattivi, che hanno proprietà osteointegrative ed osteoconduttive. Materiali e Metodi : Riportiamo 30 casi di soggetti gio-vani età media 45 anniseguiti dal al I pazienti presentavano dolore localizzato alla vertebra fratturata.

Sono stati utilizzati i epstein prostata anatomia patologica sun tipi di cemento biocompatibile e osteoconduttivo. Risultati : Tutte le procedure hanno portato ad una netta riduzione del dolore nell'arco di ore.

I risultati sono stati stabili nel tempo con controlli longitudinali oltre che clinici con RX o TC mirata. L'utilizzo del calcio trifosfato il primo cemento bioattivo ed osteoconduttivo usato da epstein prostata anatomia patologica sunha confermato la sua pro-vata efficaci, tuttavia presenta epstein prostata anatomia patologica sun inconvenienti tempo di utilizzo del cemento molto ridotto, scarsa radiopacità, la necessità di lasciare il paziente nel tavolo radiologico per circa 30 minuti, prima di muoverlo, e l'immobilità per 24 ore a letto.

Nonostante questi limiti, per le fratture insta-bili dei corpi vertebrali, è insostituibile. Abbiamo dimostrato che PMMA-HA ha caratteristiche di grande maneggevolezza, molto radiopaco, e tempo di utilizzo ottimo.

L'idrossiapatite è chimicamente e strut-turalmente simile alla componente minerale dell'osso, è stato ampiamente studiato, ed è stato già utilizzato per le protesi ortopediche. Ha buone source osteointegrative, minore esotermia, eccellenti caratteristiche strutturali di resistenza.

Il grande vantaggio dell'utilizzo del PMMA-calcio sol-fato-SrHA è quello di indurre una risposta osteoinduttiva, facilitando la formazione di nuovo osso. Conclusioni : L'utilizzo del cemento bioativo è da prefe-rire nei giovani adulti. Il calcio trifosfato si è dimostrato valido ma non di facile maneggevolezza.

L'utilizzo del cemento biocompatibile, come PMMA-HA e PMMA-calcio solfato-SrHA con bario epstein prostata anatomia patologica sun è da preferire in pz con età compresa tra 30 e 50 anni per la maneggevolezza netta-mente superiore, la buona consistenza e radiopacità con con il secondo da preferire in soggetti più giovani per le caratteristiche sia osteoconduttive che osteoinduttive. Una complicanza rara ma possibile dell'ozonoterpia: un caso di spondilodiscite piogena.

Carcinoma della prostata

Conforti 1O. Vargas 1C. Rossi 1F. Rinaldi 2M. Barbarisi 1A. Scuotto 1S. Cirillo 1. Scopo del lavoro : Identificazione e valutazione di spon-dilodiscite piogena post-ozonoterapia epstein prostata anatomia patologica sun ernia discale lombare.

Materiali e Metodi : Un uomo, di 65 aa, giunge alla no-stra osservazione per un improvviso epstein prostata anatomia patologica sun invalidante do-lore lombare con parestesie ad entrambi gli arti inferiori e difficoltà a deambulare. Il paziente presentava febbre e riportava in anamnesi una storia epstein prostata anatomia patologica sun diabete mellito e disli-pidemia.

Epstein prostata anatomia patologica sun 30 gg prima aveva praticato ozonoterapia per ernia discale L4-L5. L'emocoltura era negativa. Non vi era aumento dei markers tumorali e la TC total body non evidenziava alcun processo espansivo more info lesione metastatica. La scintigrafia ossea mostrava aumen-tata captazione del radiotracciante nella regione L4-L5, in accordo all' epstein prostata anatomia patologica sun TC lombosacrale che faceva notare una riduzione in this web page dei corpi vertebrali L3 e preva-lentemente L4 ed L5 con una notevole stenosi del epstein prostata anatomia patologica sun.

Il successivo esame RM con mdc per venam mostrava i caratteristici reperti di spondilodiscite con coinvolgimento epidurale dello spazio intersomatico L4-L5 ed un tessuto solido flemmonoso anteriormente al midollo spinale da L4 ad S1.

Alla luce dei dati clinico-strumenatli venne ini-ziata una terapia antibiotica ad ampio spettro con mg 2 volte die di ciprofloxacina ed mg una volta die di teicoplanina. Le emocolture rimanevano sempre negative, cosi come l'agobiopsia vertebrale, che non ha permesso di isolare alcun germe.

Risultati : Evidenza di spondilodiscite piogena postozono terapia per ernia discale lombare in soggetto adulto con storia di diabete mellito e dislipidemia.

Conclusioni : La spondilodiscite dopo ozonoterapia per ernia discale è una complicanza abbastanza rara. Il mecca-nismo fisiopatologico appare essere la contaminazione del letto chirurgico, del tavolo operatorio o della miscela di gas e cortisonici utilizzata, attraverso, ad esempio, i batteri che normalmente vivono nelle strutture cutanee, musco-lari ed epidurali corrispondenti allo spazio intersomatico interessato.

Questi agenti patogeni, infatti, si fanno strada lungo il percorso degli aghi e poi grazie anche all'iniezione di gas ben si distribuiscono a livello del disco intersoma-tico e delle limitanti di corpi vertebrali giustapposte.

Per questi motivi consigliamo una terapia antibiotica profilat-tica prima dell'ozonoterapia soprattutto nelle persone a rischio di riduzione delle difese immunitarie.

Semeiotica neuroradiologica e possibili diagnosi differenziali di un raro caso di mielolipoma presacrale. Scopo del lavoro : Presentiamo il caso di una paziente anziana 74 aa con tipica sintomatologia da artrosi e di-scopatia lombo-sacrale rigidità e dolore alla regione lom-bare con tipica irradiazione ai glutei ed alla superficie po-steriore di entrambi gli arti inferiori, con associata sensa-zione di intorpidimento e segni di radicolopatia L4-L5-S1 all'esame obiettivo neurologico, che si presenta alla nostra attenzione per eseguire un esame RM del rachide lombo-sacrale.

È stata inoltre effettuata un'integrazione RM dopo som-ministrazione di mdc paramagnetico ev con sequenze con soppressione del segnale proveniente dal grasso secondo piani assiali, sagittali e coronali.

epstein prostata anatomia patologica sun

Per un'ottimale valuta-zione delle strutture ossee la paziente è stata in seguito sottoposta ad esame TC mirato in tecnica spirale GE BrightSpeed Risultati : L'indagine RM ha evidenziato, oltre un more info di spondilo-disco-artrosi e segni di lieve rotoscoliosi, la pre-senza di una massa presacrale extraperitoneale, a epstein prostata anatomia patologica sun netti.

La somministrazione di mdc paramagnetico ev evi-denziava un minimo enhancement esclusivamente a carico delle formazioni nodulari solide intralesionali non del tutto soppresse in FAT-SAT e STIR. Conclusioni : La caratteristica semeiotica neuroradio-logica della lesione ha fatto porre l'ipotesi diagnostica di una rara localizzazione extrasurrenalica di mielolipoma tumore benigno contenente tessuto adiposo maturo e epstein prostata anatomia patologica sun del sistema ematopoietico, generalmente localizzato in corrispondenza delle ghiandole surrenaliche.

Ipotesi successivamente confermata all'analisi anatomo-patolo-gica della lesione che è stata asportata in considerazione della epstein prostata anatomia patologica sun insorgenza di complicanze emorragiche non infrequenti nelle localizzazioni tipiche surrenaliche ma ad oggi mai documentate epstein prostata anatomia patologica sun caso di localizzazioni pre-sacrali.

Saranno brevemente discusse le possibili lesioni a localizzazione presacrale e sviluppo extraperitoneale che possono entrare in diagnosi differenziale liposarcomi, cor-domi sacrococcigei, teratomi, meningoceli sacrali anteriori e schwannomi pelvici.

Utilità dell'inclusione dei primi due metameri cervicali nello studio TC volumetrico dell'encefalo in pazienti di età superiore epstein prostata anatomia patologica sun 65 epstein prostata anatomia patologica sun con trauma cranico minore.

Politi 1P. Reganati 1P. Rigamonti 3R. Bisogno 3M. Bandirali 3M. Cariati 2C. Uggetti 1. Scopo del lavoro : Obiettivo primario: incidenza di re-perti traumatici non attesi this web page giunzione cranio-cervicale e dei primi due metameri cervicali in esami TC encefalo eseguiti per trauma cranico minore in Pazienti con età su-periore ai 65 anni.

Materiali e Metodi : Dal novembre al febbraio 28 mesi sono state analizzate retrospettivamente TC encefalo eseguite per trauma cranico minore in Pazienti con età superiore ai 65 anni, con acquisizioni volumetriche TC 16 o strati dalla base di C2 alla volta cranica.

Sono stati valutati l'incidenza di reperti post-traumatici della giunzione cranio-cervicale e dei primi due metameri cervicali, la tipologia di trauma e l'eventuale modificazione dell'iter terapeutico del Paziente. Risultati : In Pazienti di età superiore ai 65 anni età minima 65, massimamedia 80,49sottoposti a TC encefalo per trauma cranico minore, sono stati ri-scontrati reperti traumatici cervicali in 26 casi incidenza 1.

La tipologia di traumi responsabili di fratture è stato sempre frontale, del massiccio facciale od occipitale. Conclusioni : L'inclusione dei primi due metameri cervi-cali nello studio TC volumetrico dell'encefalo nei Pazienti di età superiore ai 65 anni con trauma cranico minore è di grande utilità nel riscontrare alterazioni post-traumatiche cervicali, spesso pauci- od asintomatiche, mal valutabili con la radiologia tradizionale ed altrimenti misconosciute.

Esse vanno sempre ricercate nei traumi minori frontali, del massiccio ed occipitali, anche se non sospettate clini-camente. L'utilizzo di tale protocollo TC, a fronte di un modesto aumento della dose, ha consentito di modificare positivamente l'iter terapeutico, evitando conseguenze cli-niche potenzialmente gravi.

Tumore della Prostata

Rosati 1L. Regnicolo 2F. Sessa 2C. Potente 2N. Herber 2M. Ghoushi 2F. Logullo 3P. Di Bella 3G. Polonara 2. Riportiamo due tipici casi di HD. Materiali e Metodi : 2 pazienti con sospetto clinico di malattia di Hirayama sono stati sottoposti a studio RM del epstein prostata anatomia patologica sun cervicale, in posizione neutra ed in flessione.

Il primo, uomo di 35 anni con storia clinica caratterizzata da progressiva atrofia muscolare e debolezza della mano e dell'avambraccio di epstein prostata anatomia patologica sun, che peggiorava con l'acqua fredda.

L'esame neurologico evidenziava marcata atrofia della mano sinistra e dei muscoli dell'avambraccio. L'elettromiografia di entrambi gli arti superiori mostrava alterazioni neuropatiche croniche sui miotomi C7, C8 e D1 a sinistra ed alterazioni di media gravità a dx. Il secondo, uomo di 49 anni con storia clinica esordita 7 anni prima con progressiva, lenta atrofia muscolare e epstein prostata anatomia patologica sun delle mani e degli avambracci, prevalentemente a destra; pre cedentemente sottoposto a un trattamento chirurgico per ernia discale cervicale senza beneficio.

L'esame neurologico aveva evidenziato marcata e asimmetrica atrofia dei muscoli della mano e grave atrofia dei muscoli dell'avambraccio di destra. L'elettromiografia di entrambi gli arti superiori mostrava alterazioni neuropatiche croniche sui miotomi C7, C8 e D1 più gravi a dx.

Conclusioni : La malattia di Hirayama è una malattia rara che dovrebbe essere considerata nella diagnosi differenziale di amiotrofie mono o bilaterali degli arti superiori per evitare errori diagnostici. La RM cervicale gioca un ruolo centrale in questa diagnosi. Una possibile opzione per il trattamento sintomatico di tumore a cellule giganti vertebrale: article source vertebroplastica percutanea.

Della Gatta 1A. Negro 1V. D'Agostino 2L. De Bellis 2G. Mirone 3A. Merola 4G.